deenesfritru

Novità – Linea HRS

  • Novità – Linea HRS

    Novità – Linea HRS

    Efficienza e massima protezione incontrano le più alte capacità di carico

     

    Come unire l’estrema forza generata dai martinetti meccanici agli altissimi standard in termini di performance e sicurezza offerti dagli attuatori lineari elettrici?

     
    Il team R&D di MecVel ha studiato una nuova gamma, sviluppata per rispondere a questa richiesta: la linea HRS.
    Il ruolo di attuatori lineari e martinetti meccanici è convertire il moto rotativo di un motore elettrico in un movimento lineare, permettendo di sollevare, regolare, inclinare, spingere o tirare qualsiasi carico premendo semplicemente un pulsante. Sono prodotti caratterizzati da grande resistenza e robustezza, in grado di offrire bassi attriti e minima usura insieme a lunga durata e silenziosità dell’intero sistema di movimentazione.
    Questa gamma nasce soprattutto per i settori più pesanti e l’utilizzo all’esterno, dove è necessario affrontare condizioni ambientali/climatiche anche critiche e difficili, e sapersi adattare a ogni specifica esigenza dell’applicazione, grazie al servizio di customizzazione messo a disposizione dall’azienda, che consiste nel modellare ogni prodotto sulla base delle richieste del cliente. Alla classica struttura di un martinetto vengono quindi abbinati componenti tipiche dell’attuatore lineare, a partire da una serie di guide interne fino al tubo esterno di protezione, in grado di offrire un migliore supporto dei carichi di punta. Questo, unito a una grande attenzione per l’alta qualità dei materiali utilizzati, permette di raggiungere le stesse prestazioni dei più potenti martinetti, grazie anche all’utilizzo di riduttori altamente performanti, mantenendo un ottimo rapporto qualità-prezzo e ponendosi sul mercato a un livello davvero competitivo.
     
    Specifiche tecniche
    Questa linea prevede una divisione tra la versione che utilizza la TPN (vite trapezia) e la versione più “evoluta” che utilizza la VRS (vite a ricircolo di sfere), quest’ultima in grado di fornire un notevole incremento a livello di prestazioni, e velocità più elevate a parità di carico. Entrambe le versioni sono a loro volta suddivise in tre diverse taglie, in modo da coprire l’intero panorama di movimentazioni possibili: HRS 50, per carichi fino a 50.000 N, HRS 100, per carichi fino a 100.000 N, HRS 200, per carichi fino a 200.000 N. I prodotti di questa gamma possono raggiungere velocità di 65 mm/s ma in questo caso, per evitare la reversibilità dell’attuatore lineare, va contemplato l’abbinamento di un freno, in modo da sostenere il carico in stato di fermo, e per tutti quei casi in cui viene richiesta precisione e ripetibilità di arresto.
     
    Guida alla scelta del prodotto più idoneo in relazione all’applicazione cui è destinato
    Il fattore di servizio richiesto dall’applicazione è dato dal rapporto tra il tempo effettivo di lavoro sotto carico nel periodo di riferimento e il periodo di riferimento stesso (10 minuti), espresso in percentuale:
    • Con Fs ≤ al 30%, si consiglia di scegliere un attuatore lineare a vite trapezia
    • Con Fs ≥ al 30% si consiglia di scegliere un attuatore lineare a ricircolo di sfere
     
    Uno degli elementi fondamentali, insieme ai meccanismi interni, è il tubo di protezione esterno, realizzato in acciaio in modo da proteggere la vite e il sistema completo da danneggiamenti da parte di polveri, acqua e altri agenti esterni contaminanti, oltre a permettere il montaggio di dispositivi di fine corsa e anti-rotazione (su richiesta).
    Altri elementi abbinabili a questa linea di prodotti per incrementarne le prestazioni e il livello di sicurezza offerti possono essere: soffietto (su richiesta) a ulteriore protezione della vite nei confronti degli agenti esterni contaminanti, ma anche flange e campane e giunto dedicate all’accoppiamento di motori elettrici trifase e servomotori (disposti a 90° o in parallelo rispetto all’attuatore lineare, per un’ulteriore riduzione degli spazi), lasciando così al cliente completa libertà di scelta rispetto alla motorizzazione da abbinare. L’utilizzo di un motoriduttore permette di fornire una coppia in ingresso ridotta e quindi abbassare il tempo con cui viene eseguita la corsa fino a 2 mm/sec, in modo da rispettare le velocità richieste ad esempio in ambito fotovoltaico, riducendo al tempo stesso il consumo di energia elettrica.
    Il sistema elettrico proposto da MecVel, infatti, è in grado di fornire ottime performance rispetto ai sistemi pneumatici e oleodinamici, in quanto prevede collegamenti facili ed essenziali, elimina la presenza di pompe, valvole e tubi, escludendo il rischio di contaminazioni a causa di perdite d’olio, permette l’erogazione di potenza solo quando necessaria, offre la possibilità di arrestare la corsa in punti intermedi e di lavorare con alte temperature, polveri e vibrazioni richiedendo pochissima manutenzione.
    Questa nuova gamma proposta da MecVel si caratterizza quindi per grande innovatività ed efficienza, dove ogni prodotto viene progettato per migliorare e rendere unica ogni esperienza di movimentazione.
     

    Comments are closed.